Il luogo ideale per trascorre momenti di pace e relax

 

... continua dalla pagina del territorio

Interno della chiesa La sua data di fabbricazione è tutt'oggi incerta, anche se non dovrebbe essere di molto posteriore a quella della celebre abbazia di San Silvestro di Nonantola (anno 750), dalla quale dipendeva. Santa Lucia di Roffeno venne edificata dai monaci benedettini con lo scopo di dare ospizio ed assistenza ai numerosi viandanti che percorrevano la vicina via Nonantolana o "Via Longobarda", strada di collegamento fra l'Emilia e la Toscana. Con il tempo Santa Lucia acquistò sempre maggiore importanza e divenne causa di continue dispute fra Bologna e Modena, probabilmente per le elevate rendite che possedeva. Riedificata dai monaci nel 1046, l'abbazia fu abbandonata nel 1630. L'attuale edificio è stato ricostruito attorno agli anni Cinquanta e mostra ancora diversi frammenti della sua antica e nobile origine. in particolare la cripta. divisa da colonne finemente lavorate ed una campana datata 1383. Nei pressi di Roffeno si trovano diversi edifici di valore architettonico. Il trecentesco nucleo di Monzone, presso il quale alcuni studiosi hanno ubicato il castello di Roffeno potente baluardo militare dotato di un sistema di fortificazioni che coinvolgeva anche la vicina torre del Poggiolo. Il nucleo presenta, oltre ad una poderosa torre duecentesca, uno stipite con l'imposta dell'arco unici resti dell'originario ingresso all'antica corte murata, e un secondo accesso, ora tamponato, con arco sesto acuto e chiave di volta scolpita con stemma raffigurante una torre.

 

Interessanti infine alcune finestre con mensole e tracce di bertesche.
Accanto all'imponente nucleo di Monzone si erge la torre del Poggiolo, secolo XIV, che presenta diversi particolari architettonici di rilievo. Vi sono la torre di Lavacchio di struttura cinquecentesca con portale bugnato, oggi tamponato, e una casa-torre presente nel borghetto dei Lamari, con una caratteristica corte interna.
Il piccolo nucleo di Cà Masina, secolo XV, presenta alcuni portali e finestre di arenaria finemente lavorati, ma soprattutto una torre cinquecentescache termina con la consueta colombaia e cornicione di mattoni disposti a denti di sega. Nella parte a valle del borgo troviamo anche un elegante portale con arco bugnato, sul cui architrave compare la scritta "Lazaro Lamari fece fare nell'anno del Signore 1586", inframmezzata dallo stemma del committente. In località Serra Sarzana vi è il complesso storico di Tore Jussi (XVI-XVII sec.) con l'oratorio dellAnnunziata.
Infine, appartenente ad altro comune, ma storicamente legato a Roffeno è la Pieve di Roffeno. La chiesa plebana sembra risalire al 1155 e svolse una funzione ecclesiastica di grande importanza. Di notevole interesse l'abside ed il suggestivo antico cortile.

2018  Pro Loco Rocca di Roffeno  globbersthemes joomla templates
logotype
free joomla templates